FINALMENTE I RIMBORSI

Reggio Calabria 11/10/2015

In questi giorni i soci di FAI-Calabria che hanno avuto gli alveari distrutti tra Settembre e Dicembre 2014 per la presenza di Aethina Tumida, hanno ricevuto finalmente parte degli indennizzi.

La somma di 1.187.000.€ anticipata dal Ministero della Salute nel Giugno 2015 è risultata insufficiente a coprire interamente i rimborsi. Gli Uffici Economici dell’Assessorato Sanità Animali della Regione Calabria, hanno equamente distribuito l’importo ricevuto per tutte le aziende calabresi  aventi diritto di indennizzo che, a questo punto, risultano ancora creditori dell’11% dell’importo totale spettante.

A quando il saldo?

A conti fatti, gli alveari distrutti hanno ricevuto  una valutazione media di indennizzo  di oltre le 350,00€ cadauno ( non 80/100 e come detto da più voci), in linea con le valutazioni del nostro perito di parte.

Fai-Calabria ritenendo che oltre alla valutazione dei danni dei materiali e delle api bisogna quantificare ed indennizzare il danno per le mancate produzioni  degli alveari distrutti, sta compiendo i dovuti confronti con le Istituzioni.

La Sanità ci fa sapere che l’aspetto produttivo delle api non è di sua competenza e l’Agricoltura Regionale per ora non si esprime ufficialmente ma essendo contraria all’eradicazione con i roghi ( quindi alla Sanità, ma gli apicoltori che c’entrano?) come ha dichiarato un suo Dirigente, non intendono affrontare il problema.

I nostri legali stanno valutando i passi da fare.

Informazioni aggiuntive